Pillole antidolorifiche – Effetti collaterali comuni

Un cerotto antidolorifico o analgesico transdermico è un cerotto adesivo prescritto dal medico che viene utilizzato per alleviare il dolore da varie condizioni tra cui l’artrite, crampi mestruali, emicrania e molti altri disturbi. Questo tipo di medicina, indicato anche come analgesico, è generalmente prescritto dai medici come un complemento all’uso di altre forme di medicina. Anche se questo tipo di medicina è di solito usato insieme ad altri tipi di farmaci, è ancora una sostanza potente e può causare effetti collaterali. Ecco alcuni esempi di come i cerotti antidolorifici possono portare a effetti collaterali indesiderati.

Per esempio, un effetto collaterale dei cerotti antidolorifici che a volte viene chiamato Tylenol, sono le vertigini. Questo si verifica perché il farmaco agisce per ridurre l’appetito in modo che si mangia meno. Tuttavia, quando si sta prendendo troppo Tylenol è probabile che si verifichi nausea, che è l’ennesimo effetto collaterale. Quando si ha una grave nausea si avrà difficoltà a dormire la notte e se si ha un ciclo di sonno irregolare, allora si sarà inclini ad avere insonnia. Quando si sta prendendo troppo Tylenol, si dovrà mangiare più frequentemente del normale al fine di compensare la mancanza di cibo. A causa di questo tipo di effetto collaterale, Tylenol può causare l’aumento di peso, che può causare più problemi di salute lungo la linea.

Un altro effetto collaterale dei cerotti antidolorifici comuni a questi prodotti è la pelle secca, che si verifica quando la pelle nella zona interessata diventa troppo secca, con conseguente arrossamento, desquamazione e irritazione. Ci sono alcuni cerotti antidolorifici che possono causare più irritazioni di altri, ma è importante sapere quali sono quelli che si applicano alla pelle. Quando si applicano questi cerotti, si dovrebbe sempre indossare un guanto sulla zona interessata. La ragione per indossare un guanto è per evitare che la pelle tocchi direttamente il cerotto. Infatti, l’applicazione di un cerotto che ha lo stesso principio attivo di un antidolorifico da prescrizione provocherà ancora più irritazione di quello originariamente prescritto per il paziente. Questo perché il cerotto reagirà in modo diverso agli ingredienti presenti in ogni farmaco.

Diciamo che di cerotti di questo tipo ce ne sono anche diversi in commercio, e quindi occorre sostanzialmente anche scegliere con cura il tipo di cerotto specifico per ciò che ci occorre. Di base se non sapete come potete scegliere tra i vari modelli vi consiglio sostanzialmente di cercare sulle guide all’acquisto di cerotti antidolorifici.

Desideri approfondire ulteriormente l’argomento dell’articolo? Puoi cliccare qui